CUCINA_FEEDBACK

Se mi segui almeno da un paio di settimane, sai già che per cambiare la tua cucina e ottenere i risultati sperati, dovrai seguire un piano d’azione in modo d’avere sotto controllo tutti i passi che devi compiere, senza tralasciare nulla. Potresti anche avere letto che prima di modificare la tua cucina o acquistarne una nuova, devi avere un obiettivo chiaro in mente, elaborato di un sogno ad occhi aperti, consumato in pochi secondi dopo avere visto la cucina dei tuoi desideri. Negli articoli che ho scritto su come passare da un’idea a una cucina realizzata a tua immagine e somiglianza, ho anche spiegato quanto è importante capire perché per te è importante cambiare la cucina.

Oggi sono qui per dirti cosa devi fare e cosa evitare per non incorrere negli errori più comuni che commettono coloro che vogliono cambiare la cucina. Ecco cosa devi fare per non avere né rimorsi né rimpianti.

 

“To do list” per riuscire a realizzare la cucina dei tuoi sogni 

  1. Dedicare molto tempo alla ricerca delle soluzioni che soddisfano le tue esigenze in termini di: innovazione tecnologica, stile, distribuzione degli spazi, disposizione dei mobili, materiali, colori.
  2. Valutare la difficoltà di realizzazione delle opere nel tuo contesto.
  3. Stabilire un budget di spesa.
  4. Richiedere i preventivi ai fornitori e agli artigiani che dovranno eseguire i lavori, senza limitarti a un preventivo per ogni opera ma confrontandone almeno due; inoltre, è importante valutare differenti qualità di prodotto/servizio.
  5. Girare per negozi per vedere le cucine, toccare con mano i materiali e assaporare i diversi gusti di stile; magari soffermarsi su certi dettagli di alcuni ristoranti e bar che possono suggerire soluzioni originali;
  6. Fare un crono programma di successione delle opere non prima di avere capito quali lavori devono essere eseguiti prima di altri.
  7. Seguire i fornitori e gli artigiani in maniera che le consegne dei materiali e l’esecuzione delle opere siano coordinate.

 

LE RISPOSTE AI TUOI “PERCHÉ..?”

Perché è importante che ti documenti sulle soluzioni?

Per avere le idee chiare e riuscire ad avere un visione d’insieme. Nel dubbio, chiedi a chi è del mestiere, non prima di avere spiegato bene cosa vuoi. In questa fase non devi avere fretta.

Perché è importante valutare la difficoltà di realizzazione delle opere?

Per capire se hai le risorse necessarie per realizzare quello che hai in mente: spazio, tempo, denaro, conoscenze, competenze.

Perché è importante avere un budget?

Per sapere fin dall’inizio se la tua idea di cambiamento è coerente con il tuo budget di spesa e cosa modificare al fine di ottenere il risultato desiderato.

Perché è importante confrontare i prezzi?

Per risparmiare, per scoprire che un prodotto di qualità molto superiore magari costa poco di più e per conoscere il potenziale fornitore. Quando parli di soldi, spesso riesci a capire meglio con chi hai a che fare in termini di professionalità.

Perché è importante sapere cosa offre il mercato e cercare ispirazione nei negozi?

Essere convinti di quello che vuoi senza correre il rischio di farti influenzare dagli altri che, guarda caso, s’insinuano sempre in un momento di stanchezza e ti fanno fare cose che non vorresti avere fatto mai. Solo così riuscirai a personalizzare la tua cucina a tua immagine e somiglianza.

Perché è importante sapere quanto tempo ci vuole?

Durante i lavori la tua routine cambierà e dovrai sapere come organizzarti in quel periodo.

Perché è importante coordinare i lavori?

Ottimizzare i tempi di realizzazione ti consente di risparmiare tempo e denaro.

Ora che sai cosa devi fare, sappi che chi ha sbagliato e si è pentito, spesso ha commesso i seguenti errori.

 

Azioni  da evitare come la peste

  1. Affidarti al primo che capita.
  2. Sottovalutare il vero motivo per cui vuoi cambiare la cucina.
  3. Comprare perché costa poco.
  4. Comprare perché è di moda.
  5. Copiare dai tuoi amici e ascoltare troppo i tuoi parenti.
  6. Arrangiarti a fare tutto.

 

LE RISPOSTE AGLI ALTRI TUOI “PERCHÉ..?”

Perché non devi affidarti al primo che capita?

Perché mettere mano alla tua cucina non è come comprare un paio di ciabatte da spiaggia. La cucina è il cuore pulsante della casa e cambiarla è come cambiare un po’ te stesso. Non puoi affidarti a chiunque.

Perché è importante non sottovalutare il vero motivo per cui vuoi cambiare la cucina?

Per evitare di fare dei cambiamenti che ti riempiranno d’insoddisfazione.

Perché non devi comprare solo per il prezzo basso?

Ora non vorrei dire una banalità. Se stai leggendo questo post vuoi fare le cose nel migliore dei modi, perciò dovrai valutare bene da cosa dipende quel “buon prezzo” e soprattutto se l’oggetto che hai visto è quello che vuoi davvero.

Perché non devi comprare solo perché è di moda?

Le mode passano, modificano temporaneamente le tue abitudini e i tuoi gusti. Ma quando cambi la tua cucina devi riuscire creare un ambiente più bello di quello che hai, che sia più funzionale e che migliori il tuo comfort. Se soddisfa questi criteri, allora compra anche se è il prodotto trend del m0mento.

Perché non devi copiare dai tuoi amici?

Tu e tuoi amici siete diversi. Loro potrebbero amare gli spazi aperti e preferire la cucina aperta sul salotto. Tu, invece? Potresti adorare i colori mentre i tuoi amici hanno una casa tutta bianca. Imitare gli altri va bene, ma devi farlo in modo critico.

Perché è importante che qualcuno ti aiuti?

Anche ieri mi hanno telefonato perché stanno finendo la casa, devono scegliere i pavimenti ma non sono più sicuri della disposizione dei mobili scelta, né dei materiali da usare. Stanno rimettendo in discussione anche i colori dei muri. “Siamo arrivati fin qui e ora abbiamo tanta confusione in testa.”

La casa è tua e dovrà diventare il tuo regno, il tuo rifugio, il posto migliore dove vivere in tranquillità, insieme alle persone più care. Dicono che chi non è emotivamente coinvolto ha un visione più obiettiva della situazione e trova più facilmente le soluzioni di chi c’è dentro. Una persona esterna, competente in materia, un arredatore, un architetto, ti aiuterà a prendere in considerazione soluzioni diverse che si riveleranno ottimali rispetto alle tue esigenze.

Con questo quarto articolo dichiaro chiuso l’argomento cucina. Nei prossimi giorni aprirò il capitolo “stanza da letto” e mi soffermerò sulla camera matrimoniale. Più avanti mi dedicherò alla camera dei bimbi.

Sto elaborando una dispensa dove troverai tutti i consigli descritti nei questi quattro post dedicati alla cucina più qualche segreto del mestiere. Potrai scaricarla comodamente da casa. Per non perdertela, iscriviti alla newsletter compilando i due campi nella barra laterale del sito.

Nel frattempo, puoi contattarmi se hai dubbi, perplessità e curiosità rispetto alla tua cucina.