Hai sentito dire che il letto dev’essere messo a nord ma non sai bene perché. Senti parlare dell’importanza della posizione del letto, addirittura c’è chi sostiene che cambiandola ha migliorato la qualità del sonno e aumentato le ore. C’è chi invece sconsiglia di mettere il letto a nord.

Dormi male, ti svegli e non riesci a riaddormentarti, giri per casa come uno zombie?

Ieri, una mail di richiesta di consulenza per la riorganizzazione di una zona notte, si conclude in modo simpatico:

Una domanda “esistenziale” : come vanno orientati i letti?

In questi giorni ho conosciuto tantissime persone a un evento. Durante le presentazioni ognuno diceva di cosa si occupava. Alla mia: “sono un’architetta e mi occupo di interior design e consulenza feng shui”, spesso sono seguite affermazioni e domande.

Ah..il feng shui è quella…filosofia(?) che ti dice di mettere il letto a nord e non avere specchi in camera, giusto?

Per dormire bene bisogna orientare il letto a nord, vero?

Ho sentito dire che per evitare le energie negative bisogna avere il letto a nord…

Scegliere la parete a nord per posizionarvi la testata del letto ormai è un luogo comune. Va bene! Ma non è detto che sia la panacea di tutti i mail causati da un orientamento sbagliato del letto.

Quando dormi con la testa a nord, il polo positivo del corpo coincide con quello negativo della Terra e si trova nella posizione ideale per un buon riequilibrio magnetico ed energetico. Avere la testiera a nord garantisce una migliore eliminazione delle tossine e favorisce l’attivazione di un processo di elaborazione inconsapevole del pensiero che porta spesso a prendere delle decisioni intuitive ed efficaci.

Ci sono ancora persone però, che nonostante abbiano orientato il letto a Nord, non riescono a riposare come vorrebbero, si svegliano spossati, si stancano facilmente, soffrono di mal di testa, costringendosi all’assunzione di farmaci rischiando di diventarne schiavi.

Il feng shui non stabilisce una direzione unica per la collocazione del letto. Fa uno studio accurato e personalizzato, attribuendo la direzione favorevole a sonni profondi e ristoratori, in base all’anno di nascita e al fatto d’essere maschi o femmine. Combina poi i risultati emersi con le potenzialità dell’individuo.

Perché? Da ogni punto cardinale provengono energie diverse, qualità innate che distinguono fra venti freddi provenienti dal nord, albe frizzanti a est, picco e massimo calore del sole a sud, tramonti rilassanti a ovest e altre peculiarità per le direzioni intermedie.

Sapere qual è la tua direzione favorevole per il sonno è facile: basta fare un calcolo per trovare il numero Gua personale. Una volta calcolato, puoi cercarla nelle tabelle seguenti.

Il calcolo si differenzia fra maschi e femmine ma parte sempre dall’anno di nascita.

Calcolo per i maschi: somma tutte le cifre dell’anno di nascita fino ad arrivare ad un numero a una cifra unica. Sottraila poi dal numero 11. Nel caso in cui il risultato sia 10, torna a fare la somma 1+0 e otterrai il numero 1.

Per esempio mio cugino è nato nel 1963: 1+9+6+3=19; 1+9=10; 1+0=1; 11-1=10; 1+0=1 Questo è il suo numero di Gua.

Mio papà è nato nel 1930: 1+9+3+0=13; 1+3=4; 11-4=7 Questo è il suo numero di Gua.

Calcolo per le femmine: somma tutte le cifre dell’anno di nascita fino ad arrivare ad un numero ad una cifra unica. Sommala poi al numero 4. Nel caso in cui il risultato sia 10, torna a fare la somma 1+0 e otterrai il numero 1.

Per esempio io sono nata nel 1969: 1+9+6+9=25; 2+5=7; 7+4=11; 1+1=2

2 è il mio numero di Gua.

ATTENZIONE!

In Cina il calendario non è quello gregoriano come il nostro. Loro festeggiano l’anno nuovo intorno al 4 febbraio. Se ti ritrovi in questa situazione, meglio se fai il test e ti rispondo io. Altrimenti DEVI fare il calcolo considerando di essere nato l’anno precedente.

Ad esempio, se sei nato/a il 29 gennaio 1974, dovrai fare il calcolo per l’anno 1973. Mi sono spiegata?

DIREZIONI FAVOREVOLI PER LE FEMMINE

DIREZIONI FAVOREVOLI PER I MASCHI

Qualcuno potrebbe obiettare: e se io e mio marito abbiamo direzioni favorevoli diverse?

Succede spesso. L’obiettivo principale del feng shui è aiutare le persone a superare i disagi e valorizzarne le potenzialità; lo fa attraverso studi a vari livelli dell’orientamento degli edifici unite ad analisi energetiche del tempo in cui sono stati costruiti e/o rimaneggiati. Questo il motivo per cui a una coppia, consiglio sempre di posizionare il letto secondo la direzione favorevole al sonno della persona che si trova maggiormente in difficoltà, sia che i problemi siano di salute, di lavoro, di relazioni, famiglia ecc..

Dormire bene è fondamentale. L’attività rigenerativa globale cui è sottoposto il nostro corpo durante la notte può essere considerata anche più importante rispetto alle ore di veglia.

Ora che hai trovato la tua direzione favorevole per il sonno puoi provare a verificare l’orientamento del tuo letto e decidere di cambiarlo se non è corretto.