Ci sono sere in cui non vedi l’ora di sdraiarti a letto. Hai camminato tutto il giorno. Hai risposto ai milleuno perché di tua figlia. L’hai presa per mano per aiutarla a inerpicarsi su pietre sconnesse e l’hai avvolta (a distanza, giacché a 5 anni, lei è grande e “so fare da me!”) per paura che scivoli. Scivoli un po’ troppo in basso.

Sei a letto. Chiudi gli occhi. Respiri profondamente. Una volta. Due. Tre volte. Di solito ti addormenti. Invece, vieni catapultato al Parco nazionale dei laghi di Plitvice, in Croazia. Sulle labbra ti si disegna un sorriso. Nella mente si fa luce un pensiero. “Grazie”. Per avere fatto un bagno di Natura lungo un giorno. Pieno. Intenso. Colorato. Dall’azzurro al verde. Dal turchese al blu. Hai fatto un’immersione nei mille colori della Natura. E non sei più capace di addormentarti.

Il 14 e 15 agosto 2016 sono stata in questo posto meraviglioso. Mia figlia, io ed un’amica. Ho scoperto che è patrimonio dell’Unesco quando mi sono avvicinata alla biglietteria dopo quasi un’ora di coda. Lì c’è il cartello che lo segnala. Non sapevo.

Finalmente entriamo. A poche decine di metri, si apre il teatro naturale. Leggi ancora