_total_white_immagineFB2

Per anni vetrine e blog d’arredamento sono stati monocromatici. Il “Total White“, lo stile che prevede la creazione di ambienti in cui il bianco la fa da padrone, sembrava essere il più amato dagli italiani.

Pensano che una casa “Total White” è più luminosa, spaziosa, elegante, accogliente, vivibile. Il fatto è che s’innamorano delle “case da rivista”, fotografate da professionisti che sanno come far diventare bello anche ciò che bello non è. Eliminano tutte le imperfezioni, prima dello scatto e con “Photoshop” fanno il resto. Hai presente le foto da rivista dei divi e quelle fatte dai paparazzi?

Le persone finiscono per innamorarsi di qualcosa d’irreale: perfezione, candore, pulizia, ordine. Pensaci bene. Come sono le case dei tuoi parenti e amici? Qualcosa non torna.

La casa “Total White” ti piace finché non scopri che le case da rivista hanno un ripostiglio enorme dove i fotografi ripongono “la vita”.

Un paio di settimane fa un nuovo cliente, caldeggiato da una coppia d’amici che ho seguito per la realizzazione di un progetto d’architettura d’interni e arredamentomi  ha cercato perché sta costruendo la casa della sua vita. E mi ha scritto. Leggi ancora