Anto_copertina_2

“La vita è quello che ti succede mentre sei impegnata a fare altri progetti”, cantava John Lennon pochi giorni prima di morire, in occasione dell’uscita del suo ultimo album.

La vita è ciò che ti accade

mi ripete spesso un mio caro amico.

Ho una grande attitudine alla progettazione e ho sempre difeso l’importanza di pianificare. Se vuoi raggiungere degli obiettivi, come fai a non chiarirti le idee su come realizzarli? Dopo questa cosa che ti sto per raccontare, invece, ho cominciato a ricredermi. O meglio, ho capito che la vita non è ciò che noi pensiamo di essa, è la vita.

Ho trascorso questi ultimi mesi a viverla intensamente questa vita, immersa più che mai in un nuovo progetto nato grazie a una parola detta nel momento giusto, nel posto giusto, con la persona giusta. Questa parola è diventata idea e si è concretizzata in una scatola preziosa.

Hai presente quelle cose che – non vorrei sembrare banale – succedono, appunto? Scorrono fluide come l’acqua tra i massi di un torrente e sono destinate al mare.

Antonella un giorno mi disse che Francesca, sua figlia, soffre di nostalgia di casa. Costretta a girare per l’Italia a causa del suo lavoro, non ha il tempo materiale per affezionarsi  ad un luogo, deve rifare le valigie in fretta e ripartire per una nuova meta. La distanza che la separa dalla famiglia diventa sofferenza e si ripercuote nella qualità della vita, oltre che nel lavoro.

Antonella era una cliente per la quale stavo facendo una consulenza feng shui per la ristrutturazione della sua casa in provincia di Genova.

Sarebbe bello creare un kit di sopravvivenza per tua figlia. Qualcosa da mettere in valigia e che possa alleviarle la pena

le dissi.

Ci ho pensato qualche settimana e, dopo avere radunato la mia specializzazione nel feng shui, l’interesse per la cristalloterapia e la formazione in aromaterapia, ho fatto la mia proposta. Leggi ancora