Salta al contenuto

mobile icon menu
TEST: gli ambienti in cui vivi ti aiutano a raggiungere i tuoi obiettivi?
mobile icon menu
Cos'è il Feng Shui?
mobile icon menu
Gocce di Feng Shui
icon menu
TEST: gli ambienti in cui vivi ti aiutano a raggiungere i tuoi obiettivi?
icon menu
Cos'è il Feng Shui?
icon menu
Gocce di Feng Shui

colori

La casa “Total White”. 17 motivi per cui te la Sconsiglio

 _total_white_immagineFB2

Per anni vetrine e blog d’arredamento sono stati monocromatici. Il “Total White“, lo stile che prevede la creazione di ambienti in cui il bianco la fa da padrone, sembrava essere il più amato dagli italiani.

Pensano che una casa “Total White” è più luminosa, spaziosa, elegante, accogliente, vivibile. Il fatto è che s’innamorano delle “case da rivista”, fotografate da professionisti che sanno come far diventare bello anche ciò che bello non è. Eliminano tutte le imperfezioni, prima dello scatto e con “Photoshop” fanno il resto. Hai presente le foto da rivista dei divi e quelle fatte dai paparazzi?

Le persone finiscono per innamorarsi di qualcosa d’irreale: perfezione, candore, pulizia, ordine. Pensaci bene. Come sono le case dei tuoi parenti e amici? Qualcosa non torna.

La casa “Total White” ti piace finché non scopri che le case da rivista hanno un ripostiglio enorme dove i fotografi ripongono “la vita”.

Un paio di settimane fa un nuovo cliente, caldeggiato da una coppia d’amici che ho seguito per la realizzazione di un progetto d’architettura d’interni e arredamentomi  ha cercato perché sta costruendo la casa della sua vita. E mi ha scritto. Leggi ancora

Idee creative dal Fuori Salone per ristrutturare e arredare casa

02_20180421_143205 copia

Ne hanno parlato tv e giornali. Sui social network c’è stato un giro di hashtag impressionante. Uno straordinario cielo azzurro sopra Milano ha incorniciato l’evento di design più gettonato al mondo.

Il Fuori Salone è una manifestazione complementare del Salone del Mobile che si tiene a Milano ogni anno ad aprile. In questi giorni la città si veste di design. Pullula di idee creative e di colori e fa muovere centinaia di migliaia di persone. Andare al Fuori Salone, per me, è come andare a Disneyland per un bambino.

Quest’anno ci sono tornata dopo due anni con un obiettivo chiaro in mente: divertirmi e portare indietro qualcosa da condividere con chi sta ristrutturando casa o la sta arredando, in modo che possa prendere spunto per creare ambienti personalizzati, a propria immagine e somiglianza, con un pizzico di originalità e buon gusto.

Per chi non è del settore, il rischio di partecipare ad un evento di questa portata è di tornare a casa con gli occhi pieni di bellezza, ma una tale confusione dentro, da non riuscire a utilizzare nessuna delle favolose idee proposte dai creativi del mondo.

Dopo avere effettuato un’accurata selezione delle foto scattate in due giorni di visita a negozi, atelier, installazioni, allestimenti e showroom, eccomi a presentarti quelle che ritengo siano le idee più belle e facilmente realizzabili, per te che vuoi abitare in una casa che ti somigli e che, come te, sia unica e inimitabile. Leggi ancora

Soluzioni d’arredamento immediate dal Salone del Mobile 2016

Il Salone del Mobile di Milano è chiuso da due settimane esatte. L’edizione del 2016 che ho potuto visitare solo parzialmente in due giorni, Fuorisalone compreso, mi ha rimandato a casa carica e piena di idee. Durante le mie passeggiate tra stand fieristici e spazi normalmente destinati ad altri usi (bar, negozi, officine, cantine, terrazze..) e allestiti a showroom per l’occasione, mi sono venuti in mente Marco, Daniela, Katia, Alessandro…che mi hanno cercata per avere soluzioni originali e uniche da realizzare per la casa, l’ufficio, il negozio, il centro di estetica. E più vedevo cose, più spostavo oltre il rientro a casa. Dal momento in cui ho pensato “ora vado”, è passata un’ora e mezza prima che riuscissi a lasciare la fiera.

Per darti l’idea dell’ampiezza dell’evento, ti racconto questo aneddoto. Rientrando in treno c’era accanto a me una ragazza, probabilmente anche lei architetto. Stava sfogliando e riordinando nel tablet le foto scattate durante la sua visita all’evento. Ogni tanto sbirciavo, curiosa. Di tutto quello che aveva immortalato, non riconobbi nulla. Ma non me ne feci cruccio, d’altro canto con 1148 eventiin calendario è molto probabile riuscire a soffermarsi su soggetti diversi.

Ho selezionato alcune proposte che sto già elaborando per i miei clienti. Se anche tu stai sistemando casa, hai in progetto di arredarne una, sei intenzionato ad aprire un negozio o a rifare i tuoi uffici, fermati un momento perché potresti trovare la soluzione a qualche problema. Leggi ancora

Vivere in una casa arredata con il feng shui

Fotoinevidenza copia

Nel paese in cui viviamo, la casa è uno dei beni nei quali si compiono grandi investimenti: tempo, energia e denaro vengono spesi in quantità incalcolabili sia da chi acquista casa per rifinirla a proprio piacimento, sia da coloro che vanno a vivere in affitto, sia da parte di chi la costruisce.

Essere italiani ci condiziona, Spesso, le scelte che facciamo sono mirate a soddisfare esigenze di tipo funzionale ed estetico e trascurano uno degli aspetti fondamentali: stare bene a casa propria

Siamo proprio sicuri che quanto ci viene propinato dalla moda e dalla tecnologia concorra al benessere? 

Teniamo tanto alla casa. Per noi, spesso la casa è un rifugio, un luogo nel quale rigenerarsi, togliere le maschere che talvolta indossiamo quando entriamo in ufficio e lasciarsi andare alla libertà di essere se stessi. Pantofole comprese.

In una cultura molto lontana dalla nostra, sia da un punto di vista geografico sia filosofico, più di quattromila anni fa è nata una disciplina che ha come obiettivo il benessere delle persone e consente di raggiungerlo attraverso l’uso consapevole di forme, colori e materiali.

Siamo in Cina, terra d’origine del feng shui – leggi fon sciuei –  conosciuto come arte di disporre lo spazio in sintonia con se stessi e in armonia con l’ambiente che ci circonda.

Probabilmente ti starai chiedendo cosa c’entra il feng shui con la cultura dell’abitare italiano. Leggi ancora

Feng shui per il sesso: come decorare la camera e non solo.

Quando pensi al sesso, pensi a qualcosa di piacevole? Intimo? Irrinunciabile? Una delle cose belle della vita?

Giusto! Ma per pensare al sesso come a qualcosa a cui non rinunceresti, il piacere (non solo carnale) che provi dev’essere autentico.

Quando i corpi sono vicini, non sempre si predispongono al rilassamento. Soprattutto dopo una giornata intensa, mentre le menti cercano un modo per abbandonare le preoccupazioni quotidiane e lasciarsi andare, alcune tensioni possono impedire la giusta intimità. Spesso gli eventi quotidiani alterano l’umore innescando pensieri negativi che generano ansia e stress, cattivi amici del sesso.

Aggiungici un ambiente ostile, disadorno, disordinato, privo di personalità e la frittata è fatta. Il sesso, come te lo immagini, come lo vorresti, rimane solo un sogno.

Non sono poche le persone ad avere una vita sessuale insoddisfacente, è un problema che emerge spesso, durante le consulenze.

Il feng shui, l’arte di disporre lo spazio in armonia con la tua natura e con l’ambiente, ha come scopo finale il benessere delle persone e si preoccupa di rendere gli spazi adatti a svolgere perfettamente le funzioni ai quali sono destinati, attraverso l’uso sapiente di forme, colori e materiali.

Leggi ancora