Bellezza e armonia. Questa storia inizia con un messaggio che Valentina ha lasciato su Facebook, nella pagina professionale SPAZI FLUIDI  , procede con una richiesta di aiuto specifica e si conclude in armonia e bellezza.

msg_fb

Valentina ha appena letto l’articolo “Vivere in una casa arredata con il feng shui” che Stefania, mia cliente e amica sua, ha condiviso nella sua bacheca. Valentina vuole ristrutturare il suo centro di estetica specializzato nei trattamenti viso e corpo e ha deciso di conoscermi.

Bellezza e armonia sono le parole che ha usato per ricordare la casa di Stefania e che vuole udire dai clienti del suo centro, una volta rinnovato.

Propongo di vederci a “casa sua”. Solo così riesco a capire sin dall’inizio chi è Valentina, quali sono le caratteristiche dell’ambiente in cui lavora e come lei e il suo staff vi si muovono. Si chiamano “allenatrici di bellezza” e, certo, non avevo dubbi sull’importanza che questo valore potesse avere. Ora sono sempre più convinta che nel mio progetto d’interior design e feng shui  la bellezza la farà da padrona.

Durante il nostro incontro Valentina mi parla di eleganza, originalità, funzionalitàbenessere e, nuovamente, armonia. Mi ha chiesto di aiutarla a rinnovare e ampliare il suo centro, le sue esigenze sono:

  • Usare il feng shui per creare un ambiente armonioso dove lavorare con entusiasmo e raggiungere gli obiettivi preposti.
  • Far sentire i clienti coccolati e valorizzati.
  • Aggiungere due cabine, un ripostiglio, ricavare un’area vendita ampia e ben definita dove le persone tocchino con mano i prodotti che lei usa nei trattamenti.
  • Trovare uno spazio per il trucco.
  • Utilizzare alcuni mobili e attrezzature esistenti.
  • Armonizzare i colori del centro di estetica con quelli del brand che sta rivedendo insieme al suo grafico.

Progettare seguendo i principi del feng shui richiede più tempo e attenzione rispetto a una progettazione classica. Mi obbliga a tenere in considerazione l’orientamento dell’edificio rispetto ai punti cardinali e l’epoca di costruzione per individuarne la natura energetica e a fare lo stesso con le persone che vi lavorano. Solo dopo avere individuato il loro potenziale energetico secondo la carta della vita feng shui, combino le informazioni ricavate con le esigenze pratiche ed estetiche del committente e parto con le proposte di progetto.

In questo caso la sfida è grande perché lo spazio d’ampliamento è minimo.

Come farò a ricavare due cabine, un ripostiglio, un’area vendita ampia e ben definita, destinare uno spazio al trucco e creare un ambiente bello e armonioso con soli dodici metri quadrati in più? 

Nel centro estetico di Valentina manca una distribuzione funzionale degli spazi. Inoltre fare un ottimo studio del colore che consente di armonizzare l’energia dell’ambiente con quella delle persone che vi lavorano. Mi lascio ispirare da Alda Merini.

Mi travesto da “disvelatrice”. Faccio cadere le tenebre per dare luce al potenziale positivo già presente.


   scala IMG_20150922_123340.jpg      IMG_20150505_081244.jpg

Le mie armi segrete? Forme, colori e materiali.

Valentina ha una natura di tipo acqua-terra. La prima le dona sensibilità e profondità d’animo, la terra la fa essere leader e concreta. Il mio progetto per lei deve esaltare entrambi gli aspetti: scelgo le forme sinuose dell’acqua per creare complicità con uno dei suoi elementi principali; lo rinforzo, nutrendolo, attraverso l’adozione del cerchio, forma associata all’energia del metallo, che nel ciclo di trasformazione dei cinque elementi è padre dell’acqua, suo generatore e detentore del potere creativo.

Primosole_Tavola_controsoffitto_preventivopannelliluminosi_150930

Primosole_schizzopergiornalino2 Primosole_lascala001

La terra ha altrettanto bisogno di sostegno: i colori del fuoco, nella gamma che va dal glicine al bordeaux, alimenteranno la fiamma della sua concretezza. Prova a pensare. Cosa accade in natura? Non sono le ceneri lasciate dal legno bruciato a sedimentare e a nutrire la terra?

Primosole_scelta_colori

A questo punto Valentina ha deciso anche il nuovo colore del suo brand. Un tono di viola che bene si armonizza con le scelte cromatiche del progetto d’interni.

La fase di progettazione è una battaglia all’ultimo centimetro e anche durante la realizzazione, una volta tracciati gli ingombri delle nuove pareti divisorie e preso atto che una decina di centimetri in più giova al ripostiglio-magazzino, il progetto viene modificato.

I lavori avanzano grazie a un lavoro di squadra di artigiani e fornitori che nonostante non abbiano mai collaborato insieme precedentemente, cooperano ottimamente. Il grosso del lavoro è eseguito in una settimana; tutte le finiture a seguire, solo nei giorni di chiusura, come richiesto daValentina.

Il centro delle “allenatrici di bellezza” è ormai completo, mancano alcuni dettagli decorativi oltre all’insegna luminosa a led che avevo proposto a Valentina e che solo adesso ha deciso di realizzare.

Bellezza_AldaMerini_Primosole

IMG_20160309_132951-copia.png

IMG_20160309_132425-copia.pngEspositore_curvo.pngIMG_20160309_133419-copia.png

L’obiettivo di creare un ambiente armonioso e bello, Valentina lo dice, è stato raggiunto. Inoltre, le sue affezionate clienti continuano a complimentarsi con lei per le sensazioni di ampiezza e per sentirsi accolte in un ambiente elegante ed armonioso. Cosa ne pensi?

Ora che hai visto come Valentina si è lasciata seguire passo dopo passo per rinnovare il proprio ambiente di lavoro cosa pensi di fare per ristrutturare e arredare i tuoi spazi per renderli più funzional, belli e armonici? Contattami con questo modulo per parlarne liberamente con me.

GUARDA LA GALLERIA DEL PRIMA, DURANTE E DOPO I LAVORI