www.architetturaecosostenibile.it

Perché lui ce la fa e io no? Eppure anche io ho le mie doti.

E’ bello sapere che ci sono persone che si interrogano sulle proprie attitudini dimostrando di volere arrivare dove altri sono già arrivati.

Spiegami meglio. Cosa che vorresti fare e che adesso non ti riesce?

Mi sento rigido, bloccato. Ho in mente molte cose, le idee non mi mancano, eppure faccio una fatica bestiale a passare all’azione.

Mentre ascolto Stefano, l’immagine che mi si presenta innanzi è quella di una foresta di bambù: tronchi dritti, saldi sulle loro radici, flessibili al vento. Penso.

Quest’uomo mi sta chiedendo come può sbloccare la sua rigidità, diventare flessibile e realizzare le sue idee.

Il bambù è una pianta nota soprattutto nei paesi asiatici, dove se ne fa ampio uso.Con il bambù vengono prodotti arredi, costruite condotte per l’acqua, ponti, case, ombrelli. Esistono specie usate anche a scopo alimentare.

www.corriere.it

 

www.dezeen.com

Ma che cosa c’entra il bambù?

Il bambù, nel ciclo di trasformazione dei 5 elementi rappresenta l’elemento legno, quello più giovane, carico di energia esplosiva, la stessa che permette ad un minuscolo germoglio di forare la terra per emergere alla luce del sole.

Il bambù ha una qualità straordinaria. Può arrivare molto in alto, mantenendo la sua eccezionale flessibilità.

Il periodo storico che stiamo attraversando, sembra premiare i flessibili. Le persone che sanno meglio adattarsi ai cambiamenti in atto. Darwin lo diceva più di 100 anni fa:

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti

Studi, ricerche di marketing e psicologia confermano quanto può essere determinante un’immagine nella scelta di un prodotto, piuttosto che nello stimolare un’emozione ed un’azione ad essa corrispondente.

Potremmo dipingere una foresta di bambù nella parete dell’ufficio, di fronte alla tua scrivania. Che ne pensi? 

La foresta di bambù di Arashimaya Sagano, poco distante da Kyoto, è un luogo unico e affascinante resto ancora più magico dal suono del vento. www.siviaggia.it

Bello! L’idea di dipingere una foresta di bambù nella parete del mio ufficio, mi piace un sacco. La voglio proprio di fronte alla mia scrivania. Adoro il bambù per la sua versatilità. Tutte quelle idee che ho in testa, so che se voglio, posso realizzarle.

Allora non ti rimane che decidere tra la proposta n° 1 e la n° 2.

Sono contento di avere scelto la proposta con i tronchi alti fino al soffitto. Non voglio più rischiare di rimanere nella rigidità. Ora, con il bambù davanti agli occhi tutti i giorni, posso solo migliorare la mia flessibilità.

La natura è sempre musa ispiratrice. Ora che lo sai, prova ad osservarla con gli occhi del feng shui e decidi ora di portarla nei tuoi ambienti per ripartire carico della sua energia.