Stai pensando di cambiare qualcosa nella tua casa e sai che abitare in un posto che non ti piace influenza negativamente il tuo umore. Il tuo appartamento ti ha stancato e vuoi cambiare i colori, alcuni mobili, magari metterci una carta da parati.

O hai bisogno di qualcuno che ti consigli su come disporre le stanze e gli arredi nella casa nuova ma non ti accontenti dei soliti suggerimenti?

So che i colori influscono sull’umore. Ma, cosa cambia tra arredare una casa con il Feng Shui o senza?

Giovanna mi ha fatto una domanda intelligente. Rispondo con piacere e cerco di spiegare quali sono i benefici di arredare una casa con il Feng Shui.

Le differenze sostanziali tra uno spazio progettato con il Feng Shui e uno studiato secondo le solite teorie si riassumono in cinque punti:

◊ Il concetto di abitare che sottende le due modalità è diverso.

◊ Lo studio di un ambiente secondo il Feng Shui parte da un’attenta osservazione dell’ambiente circostante.

◊ Le scelte riguardanti i colori, le forme e i materiali si basano su criteri che vanno ben oltre le sole esigenze di tipo estetico e pratico.

◊ Il rapporto tra architetto e cliente è più vero.

◊ Lo scopo finale di un progetto fatto con il Feng Shui è far raggiungere agli abitanti un benessere profondo e duraturo che coinvolge le sfere più importanti della vita: salute, amore, realizzazione personale, famiglia, ricchezza.


Feng_shui_sì_no

1. Cosa significa “abitare” secondo il Feng Shui.

Per chiarire la differenza tra il concetto di abitare secondo il Feng Shui e l’idea più diffusa di “abitare”, prendo spunto dalle descrizioni del significato etimologico e filosofico di questo verbo.

Significato etimologico di abitare: vivere in un luogo, dimorare, risiedere o avere la propria casa in un luogo.

Significato filosofico di abitare: “L’abitare – dicono i filosofi – rappresenta l’azione propria dell’uomo che riflette e che non subisce semplicemente la vita; l’uomo abita la casa proprio perché non si limita a subire l’esistenza e le fatiche del vivere. In questo “abitare” assume il senso del prendersi cura, cura di sé, ma anche cura degli altri.”  (Giovanni Del Zanna)

Mentre siamo cresciuti con la convinzione che abitare significasse vivere o avere la propria casa in un luogo, l’architetto Del Zanna ha saputo esprimere un significato che va oltre l’etimologia del termine e si avvicina molto a quello del Feng Shui. Manca però un dettaglio. Secondo il Feng Shui,

“abitare” significa prendersi cura di sé e degli altri, ispirandosi alla natura e rispettando lo spazio che ci circonda.

Una casa progettata secondo le solite teorie è un edificio che soddisfa solo esigenze di tipo estetico e funzionale.

Il progetto di una casa studiata con il Feng Shui è lo strumento che permette di mettere in relazione l’anima di chi la abita – i suoi sogni, i suoi obiettivi – con le forme, i colori e i materiali che più si addicono alla realizzazione di se stessi, all’interno di una cornice in cui la casa e lo spazio circostante interagiscono armoniosamente.

2. L’importanza dell’ambiente circostante

Secondo il Feng Shui, ogni essere, persona o cosa, è plasmata e permeata da un “respiro cosmico” o energia vitale, chiamata Qi. Perciò ogni cosa e persona sono vive e il loro interagisce con ciò che le circonda, influenzandolo.

Partendo da questo presupposto, ogni progetto fatto con il Feng Shui inizia con l’osservazione dell’ambiente in cui sorge l’edificio. Si guardano le case (colori, forme, materiali), le strade (rettilinee, curvilinee, a scorrimento lento o veloce, strade chiuse, a senso unico..), gli elementi naturali (fiumi, monti, morfologia del territorio).

Tutto ha una qualità energetica propria che pesa sulla casa dove abiti e può essere usato a tuo favore, per migliorare le condizioni di benessere in cui vivi. Un architetto Feng Shui come me sa quali influssi possono avere le varie circostanze e come utilizzarle nel progetto per la tua casa, ai fini del tuo stare bene.

Tutto questo non viene tenuto in considerazione in un progetto fatto secondo le solite teorie “non Feng Shui”.

3. Colori. Forme. Materiali. 

Come per l’analisi dell’ambiente circostante, il presupposto fondamentale è quello dell’energia vitale Qi.

Gli antichi filosofi cinesi osservarono a lungo la natura prima di arrivare alle conclusioni che furono successivamente codificate nei principi del Feng Shui. Da queste attente valutazioni emerse che ogni colore, forma e materiale avevano caratteristiche uniche che influiscono sul comportamento delle persone.

Pensa. Come ti senti in una località di mare dove prevalgono l’azzurro, la sabbia e l’ondeggiare dell’acqua salata? Cosa cambia, invece, se t’immagini in montagna tra boschi di pini e prati verdeggianti?

La cosa interessante è che le impressioni variano da persona e persona ma reazioni simili possono essere raggruppate, come possono esserlo gli effetti delle forme, dei colori e dei materiali simili tra loro.

Così fecero gli antichi filosofi e studiosi cinesi. Anzitutto riconobbero nella natura cinque elementi fondamentali – acqua, legno, fuoco, terra, metallo – e vi associarono forme, colori, materiali e “personalità o caratteri”. Formularono la “teoria dei cinque elementi” che consiste in un ciclo di trasformazione nel quale ogni elemento genera l’altro e gli dà forza. Così l’Acqua che dalla sorgente emerge, nutre il Legno (albero); il Legno alimenta il Fuoco; le cenere lasciate dalla combustione solidificano in Terra; la Terra che sedimenta e stratifica in Metallo, ultima fase materiale che lo dissolve riproducendo l’Acqua.

Ogni progetto studiato con il Feng Shui tiene in considerazione la tua energia in base al tuo elemento di appartenenza e crea la migliore relazione possibile con le forme, i colori e i materiali secondo la teoria dei cinque elementi. Così, puoi

creare un rapporto di nutrimento tra te e la tua casa.

Tutto questo non avviene nei progetti di arredamento convenzionali, dove le scelte delle forme, dei colori e dei materiali sono questione meramente estetica e pratica.

4. Rapporto tra architetto e cliente.

A questo punto ti sarai reso conto che l’approccio al progetto di arredamento Feng Shui è decisamente più strutturato rispetto a quello di un casa arredata secondo i soliti schemi.

Tra le differenze fondamentali c’è anche il modo d’interagire tra progettista e committente. È vero che un bravo architetto deve conoscere bene il suo cliente per riuscire a fare un progetto che soddisfi le sue esigenze. Ciò che distingue un approccio dall’altro è il livello di confidenza e reciproca fiducia che si deve instaurare tra le parti.

Perciò nella premessa ho detto che tra te e me, si crea un rapporto più vero.

Se tu vuoi arredare la tua casa con il Feng Shui, dovrai essere disposto a parlarmi dei tuoi sogni, delle tue paure, dei tuoi desideri, delle tue sconfitte e dei tuoi obiettivi. Solo così io potrò mettere a frutto le mie conoscenze di Feng Shui e far diventare

la tua casa, il luogo migliore in cui sognare e realizzare i tuoi sogni.

5. Lo scopo finale del Feng Shui

Lo scopo finale di un progetto di arredamento Feng Shui mira al benessere delle persone e coinvolge le aree più importanti della vita: salute, amore, realizzazione personale, famiglia, ricchezza.

Perciò un progetto fatto con il Feng Shui è mirato a:

  • portare armonia a casa tua;
  • aumentare la tua energia;
  • farti stare meglio;
  • favorire un’evoluzione personale in linea con le tue attitudini;
  • spingerti verso il successo;
  • alzare il livello di qualità della tua vita;
  • farti sentire fiero di te stesso.

All’inizio della mia carriera, intorno al 2000, ho faticato molto a spiegare queste differenze. La cultura dell’abitare italiano non contemplava certi concetti e solo alcuni architetti evoluti li avevano fatti propri: Andrea Palladio, per fare un nome noto.

Non è stato facile decidere di percorrere questa strada. Ma quando le spinte nascono dalla passione, si va avanti. Grazie alla passione sono arrivata al punto in cui le perplessità delle persone si è trasformata in curiosità ed entusiasmo.

Infatti oggi le cose sono cambiate. Sono molte le persone che sanno cos’è Il Feng Shui e decidono di arredare la propria casa seguendone i principi. Vogliono abitare ambienti speciali ed esclusivi, dove anche gli amici, i parenti e i conoscenti notano e la differenza di abitare in una casa arredata con il Feng Shui.

Ora che hai capito quali sono i vantaggi di arredare la tua casa con il Feng Shui, pensi ancora che se la arredi secondo i soliti criteri potrai avere una casa che rispecchia la tua vera personalità e ti aiuta a realizzare i tuoi sogni?