Sarà che la primavera si fa sentire, sarà che amar(E)si è la cosa più bella che ci sia, sarà che oggi una mia cliente mi ha scritto dal settimo cielo, oggi ho un racconto speciale per te.
 
Lo scorso febbraio aveva chiuso una relazione lunga e dolorosa.
Qualche mese dopo aveva sentito il desiderio di provare a riaprirsi all’amore e mi chiese di aiutarla.
Cosa fare se non cominciare dal terreno nel quale sono più preparata? Ovvero dalla casa e da come smuovere l’energia che vi scorre con il Feng Shui.
Prima le ho fatto fare una bella pulizia degli oggettAltare_amore_fengshui_02i appartenenti al passato. Ci ha dato letteralmente fuoco. Chiamala terapia d’urto o “deep decluttering“. Ha subito cominciato a respirare meglio.

 
Successivamente è passata alle nuove costruzioni. Ha scelto il posto più adatto seguendo il mio consiglio e ha fondato le basi del suo “altare”.
Notate bene che lei odiava gli uomini.
 
In questo suo percorso ho assistito a due eventi straordinari. Un fulmine di consapevolezza l’ha preso durante un momento di attesa del suo turno in banca.
 
L’unione tra maschile e femminile è l’essenza della vita. Io non posso odiare l’altra metà della vita. Voglio amarla.
Sono passati ancora un paio di mesi e zac, Cupido l’ha colpita. Dopo 13 anni!
 
Nel frammezzo ha fatto tutto un lavoro sulla casa – per prepararla ad accogliere l’amore – e su se stessa, che l’hanno portata ad amarsi e a piacersi molto più di un anno fa.
 
Nelle foto che mi ha mandato oggi c’è il suo altarino allo stato attuale. I due cuori di legno sono una new entry. Fa, disfa, corregge, aggiusta. La cosa importante è che ha imparato a:
♥ usare i colori dell’amore;
♥ posizionare l’altare nella giusta direzione;
♥ alimentare il flusso creativo dell’energia secondo la teoria dei cinque elementi del Feng Shui.
 
E tu, che vuoi trovare, rinforzare, nutrire l’amore che hai per te stessa/o e vuoi essere colpita/o dal buon Cupido, cose puoi fare per costruire a casa tua il tuo “altare dell’amore”?